about me

PIC Stefano Carena.jpg
16707488_10154322250248601_4297707839367
SOUKIZY.COM_5D_0434 copia.jpg
IMG_7132.JPG
silvia cignoli
970297_462302453857814_743788538_n.jpg
IMG_0042low.jpg
Silvia Cignoli - ita

Chitarrista classica ed elettrica, musicista versatile, spazia dalla musica classica alla contemporanea, dall’improvvisazione radicale all’avant-rock ad una propria creazione musicale, crossover fra il suo background accademico di musicista classica e la musica elettronica.

Il suo modo di suonare “colpisce per la profondità della concentrazione, la splendida versatilità” (Percorsi Musicali) e "incanta, cambiando le prospettive al mondo" (Il Teatrante).

Nei lavori di cui è autrice, una raffinata ricerca timbrica su chitarra aumentata, tastiere, elettronica, processori di segnale e oggetti sonori, confluisce per creare ambientazioni contemplative, sospese, talvolta sul punto di esplodere.

Nel 2020 esce il suo primo disco solista “The Wharmerall” per l’etichetta Pitch the Noise Records, definito dalla critica “alchemico, profondamente enigmatico” (SoWhat), “intenso” (Rockerilla), “quanto di più introspettivo, enigmatico e immaginifico sia passato sotto i nostri orecchi” (Rockit), “raffinata elettronica ascensionale, siamo al cospetto di ben altra sostanza creativa rispetto ad altri osannati wannabe” (Sodapop), “semplicemente penso che con Silvia il genere Ambient abbia iniziato una nuova, l'ennesima, mutazione” (Neuguitars), “si configura come un filo che unisce percezioni materiali e stati emotivi incorporei” (Paranoidpark).

 

 “L’acqua non ricorda”, prima traccia del disco, rappresenta secondo Jazzport.cz “il brano dark-ambient per chitarra più espressivo e intenso che possa essere ascoltato” e una versione per trio (chitarra elettrica, flauto e trombone) le viene commissionata dall’ensemble “WasteLAnd” che lo porta in scena a Los Angeles per la sua ottava stagione di musica sperimentale.

Nel 2021 vede la luce il disco “Digital Memories From a Suspended World” per Blue Spiral Records, colonna sonora del documentario “Tutte a casa - memorie digitali da un mondo sospeso” per la regia di C. D’Eredità, N. Baratta, E. Marino, che “rievoca certe produzioni 4AD. Intenso.” (Rumore). Della traccia “Everything Fluctuates” si è scritto: “si resta estasiati” (Percorsi Musicali), “altamente suggestivo, avvolto da un’aura sonora di mistero e soprattutto di fascino sonoro ed esecutivo” (The Musicway Magazine), “un mondo musicale estremamente sensibile” (Indie Criollo).

Dal 2019, come interprete e compositrice dei suoi lavori, ha suonato a Milano presso il Mudec e Città Sonora, a Brescia (Spettro – Pan pan), a Piacenza (Festival Incò_ntemporanea), a Bergamo (Inascolto), a Torino (Galleria Giorgi), a Berlino, a Cagliari (Spaziomusica). Nel 2020, con il suo progetto “Ascensional Labyrinth” per chitarra classica, elettrica, gusli ed elettronica, è fra i vincitori del bando Electroclassic in collaborazione con il dipartimento di Sound Design dello Ied (Milano).

Studia chitarra classica con Paola Coppi presso la Scuola Civica Claudio Abbado, consegue il diploma al Conservatorio Verdi di Milano e successivamente ottiene con la lode il Master of Arts in Music Performance presso il Conservatorio della Svizzera Italiana sotto la guida di Massimo Laura. Parallelamente studia chitarra elettrica per la musica contemporanea con Francesco Zago.

Molto presto si specializza nell’interpretazione della musica d’oggi, classificandosi fra i primi posti in diversi concorsi internazionali fra cui si ricordano il Mecherini (PU) e il Luigi Nono (TO), dove vince il Premio Speciale 900.

Ha collaborando con vari Ensemble (Divertimento, Repertorio 0, Eutopia, Sinestesia (GMI), Fiarì, New Made). Suona regolarmente nelle rassegne dedicate ad esempio: Rebus, Festival 5 Giornate, Rondò (Milano); Festival Archipel (Ginevra, CH); Festival Soundscape (Maccagno); Le strade del suono (Genova); Festival Alterazioni (Lainate, Villa Litta). Ha curato molte prime esecuzioni di compositori che per lei hanno scritto.

 

E’ coautrice del progetto irid., in collaborazione con l’artista audiovisivo Andrea Carlotto e con il compositore e instrument maker Andrea Tremolada. Il progetto unisce musica contemporanea, sperimentale, elettronica ed improvvisazione creando show audiovisivi. Il progetto è stato uno dei vincitori del bando Mitici della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado ed è andato in scena in Italia a Milano presso OCA, Auditorium Lattuada, Pacta dei Teatri Rassegna pactaSOUNDzone, presso il Teatro S. Giorgio (Udine, stagione Contemporanea) e in Austria (Festival Limmitationes).

Nella veste di irid.so (irid.sounds) con Andrea Tremolada viene selezionata e partecipa alla residenza Interfaces a Nicosia (Cipro) in collaborazione con la European University of Cyprus, realizzando il progetto site-specific “Kyparissos”.

 

Progetto analogo nell’approccio lavorativo è la performance “Arianna… il suon de bei lamenti”, omaggio psichedelico a Claudio Monteverdi che realizza presso la chiesa di S. Giovanni in Laterano e Villa Ghirlanda (MI) al fianco di Laura Faoro, Elia Moretti, Mario Mariotti e con la collaborazione di Canone Inverso per la rassegna “Monteverdi 450”.

 

Altro progetto che la vede autrice è IN/ELEKTRA con la bassista Valentina Guidugli, con la quale pubblica il disco “Shimmering Behaviour” uscito per l’etichetta inglese Industrial Coast.

 

Nel 2020 è fra i vincitori della residenza artistica “Suoni e Visioni – Unarchive” presso l’Archivio del Movimento Operaio e Democratico a Roma, durante la quale sonorizza “IO HO FISSATO IL FUOCO PER SEMPRE” un film di found footage del video artista Salvatore Insana. Il film risulta vincitore del Grand Prix al Kinoscop Festival di Belgrado (SRB) ed è fra i vincitori dell’Interface Video Art Festival di Zagabria (HR).

 

Ha lavorato più volte con l’Accademia del Teatro alla Scala di Milano suonando presso il Teatro alla Scala, il Teatro Grande di Brescia, il Teatro Valli di Reggio Emilia, il Teatro Pavarotti di Modena, Il Teatro d’ opera di Kaliningrad (Russia) e Muscat (Oman), prendendo parte alla prima esecuzione italiana di “The Yellow Shark” di Frank Zappa (Verbania, Teatro Il Maggiore).

 

Come chitarrista elettrica prende parte alla realizzazione del musical “Teen Dante” prodotto dalla Radiotelevisione Svizzera e che va in onda sulle reti nazionali nonché al Teatro LAC (Lugano, CH).


Ha tenuto diversi concerti di musica classica come solista e in particolare in piccole formazioni cameristiche per importanti rassegne in Italia (si ricordano il Festival del Lago di Como, la stagione concertistica dell’Atelier Chitarristico Laudense) e in Svizzera.

 

Insegna chitarra classica ed elettrica in Italia e Svizzera. Porta la sua esperienza nella musica sperimentale con il corso da lei creato “IMPRO-VISIONE: improvvisazione, sonorizzazione, soundtracking”. Ha inoltre tenuto il seminario “Chitarra classica, elettrica, percorsi di nuove musiche” presso il Conservatorio di Milano.

 

 

Silvia Cignoli - eng

Classical and electric guitarist, experimental musician, composer and sound artist who ranges from classical to contemporary music, from radical improvisation to avant-rock to her own musical creation that is a crossover between her academic background and the underground electronic scene.

In her work, a refined timbre research on augmented guitar, keyboards, electronics, signal processors and sound objects (often built by the instrument maker Andrea Tremolada),

build soft atmospheres which tend to explosion with a continuous game between absence and presence.

In 2020 she released her first solo album “The Wharmerall” (Pitch the Noise Records) where she composed and played electric guitar, signal processors, electronics and keyboards. In 2021 "Digital Memories From a Suspended World" was released for Blue Spiral Records. It was the soundtrack of the documentary "Tutte a casa - digital memories from a suspended world” directed by C. D'Eredità, N. Baratta, E. Marino.

Both works are enthusiastically received by critics.

Since 2019 as composer and interpreter of her project she perform in Milan at Mudec Museum, at Tertulliano Theatre (Smart Guitar Fest by Città Sonora) and at Salotto in Prova; in Brescia (Spettro); in Bergamo (Inascolto); in Piacenza (Incò_ntemporanea); in Berlin.

 

She studied classical guitar with Paola Coppi at Civica Scuola di Musica Claudio Abbado, graduated from the Conservatory in Milan and later gained the Master of Arts in Music Performance under the guidance of Massimo Laura. At the same time she studies electric guitar for contemporary music with Francesco Zago. In the last years of education she ranks among the first places in various Italian international competitions such as: "Rocco Peruggini", "Rospigliosi", "Roberto Pinciroli" and "Città di Voghera".

 

Very soon she specializes in the field of contemporary music as a soloist (ranking among the first places in several Italian international contemporary music competitions as “Mencherini” and “Luigi Nono”). She has been collaborating with various ensembles (Divertimento, Repertorio 0, Eutopia, Sinestesia, Fiarì, New Made). She regularly plays in contemporary music Festival for example: Rebus, Festival 5 Giornate, Rondò (Milan), Festival Archipel (Geneva, CH), Festival Soundscape (Maccagno, IT), Le strade del suono (Genoa); Alterazioni (Lainate, IT). She has curated dozens of first performances and has collaborated as a musician with the composition class of Giovanni Verrando at the Fondazione Claudio Abbado (Milan).

 

She is co-author of the project “irid.”, a variable ensemble in collaboration with the audiovisual artist Andre Carlotto and with the composer, performer and instrument and effects builder Andrea Tremolada. The project combines contemporary, experimental, electronics and improvisation music, creating audiovisual immersive shows. The project was one of the winners of the Mitici contest by Fondazione Milano and went on stage in Italy in various venues like OCA, Auditorium Lattuada, Pacta dei Teatri for “pactaSOUNDzone” (Milan), Bloom (Mezzago, IT), Teatro S. Giorgio for “Contemporanea” (Udine, IT) and in Austria for “Limmitationes”.

As IRID.so (irid.sounds) with Andrea Tremolada she’s been selected for the Interfaces residency in Nicosia (Cyprus) in collaboration with the European University of Cyprus, creating and performing the site-specific project for electric guitar, objects and electronics "Kyparissos".

 

A similar work approach has been developed with the performance "Arianna ... il suon de bei lamenti. Drammatizzazione sonora in quattro stazioni", a psychedelic semi-improvised homage to Claudio Monteverdi performed with Laura Faoro, Elia Moretti and Mario Mariotti at the church of San Giovanni in Laterano (Milan).

 

Another project that sees her as author is IN/ELEKTRA with the bassist Valentina Guidugli, a crossover music between two very different backgrounds that moves in particular in the avant-rock and effects experimentation. The duo played in Italy in several different situations like “Rewrite Festival” (Massimo Theatre, Cagliari, Sardinia), Jazzmi Festival (Milan) and in Switzerland at Klang Bang Festival (Basel). In 2019 IN/ELEKTRA release the ep “Shimmering Behaviour” for Industrial Coast label (UK).

As an electric guitarist she also collaborates with the keyboardist and composer Massimo Giuntoli in the duo U-Gene.

 

In 2020 she won the Suoni e Visioni - Unarchive artistic residency at the Archive of the Labor and Democratic Movement in Rome, during which she did the music for "I HAVE FIXED THE FIRE FOREVER" a found footage film by video artist Salvatore Insana.

The film was part of 67th Internationale Kurzfilmtage Oberhausen (DE), Interface Video Art Festival (HR), Blue Danube Film Festival (Vienna-Budapest), Arquivo em  Cartaz - Festival Internacional de Cinema de Arquivo (BR) and was the winner of the Grand Prix at the Kinoscop Festival in Belgrade (SRB) and was among the winners of the Interface Video Art Festival in Zagreb (HR).

 

As a composer she also was selected for Endecameron 20 Digital Edition with the artistic direction of the artist Francesca Fini.

 

In 2021 she composes the soundtrack for the film documentary “Tutte a casa”, a female project around the female life during the lockdown. The film is broadcast on Italian national televisions.

In  2020 she won Electroclasic call by Electroclassic Festival in collaboration with the sound design department of European Institute of Design.

 

She has worked several times with the Accademia del Teatro alla Scala of Milan playing at the Teatro alla Scala, Teatro Grande of Brescia, Teatro Valli of Reggio Emilia, Teatro Pavarotti of Modena, Opera Theater of Kaliningrad (Russia) and Muscat (Oman), taking part in the Italian premiere of "The Yellow Shark" by Frank Zappa (Verbania, Teatro Il Maggiore).

 

As an electric guitarist she took part in the realization of the musical "Teen Dante" produced by the RSI (Swiss Radio and TV) and performed at the LAC Theatre (Lugano, CH).

 

She also collaborated with the Paolo Grassi School of Drama (Milan).

 

Finally, she helds several concerts as soloist or in ensemble in Milan ("Notturni" in Villa Simonetta, Università Statale, Mazzotta Foundation, Modern Art Gallery, Milan Haus Musik, Planetarium), and for important events such as the Lake Festival of Como, the concert season of the Laudense Guitar Atelier, in Switzerland (Pinacoteca Züst, Cineteatro di Chiasso) and in London (Mary Queen University).

She teaches guitar and teaches an experimental and improvisation workshop mixing music and video in Italy and Switzerland. She holds seminars and masterclasses in important Italian Conservatory.